Italiano English Francais China Suoi
Passon for Langhe soils Suoi

Il Barolo DOCG

Varietà dell'uva: 100% Nebbiolo

Area di produzione: Piemonte, Provincia di Cuneo, comuni di Barolo, Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba e parte dei territori di Monforte, Novello, La Morra, Verduno, Grinzane Cavour, Cherasco, Roddi

Totale superficie coltivata: 1700 ettari

Altitudine: dai 250 ai 450 metri

Sistema di allevamento: guyot

Tipo di terreno: calcareo argilloso

Esposizione della vigna: Sud/Sud Ovest

Periodo di vendemmia: ultima settimana di settembre / prima settimana di ottobre

Massima resa per ettaro:
8 tonnellate di uva, con un massimo di resa in vino del 65%

Invecchiamento: in legno minimo 2 anni.

DOCG: il Barolo è stato il primo vino Italiano ad ottenere la denominazione d’origine controllata e garantita, pratica che richiede un controllo molto severo da parte delle autorità competenti durante l’intero processo che comincia dal modo in cui vengono coltivate le viti fino alle caratteristiche del vino appena prima dell’imbottigliamento. Solo dopo aver ottenuto l’approvazione della Commissione di Degustazione DOCG, il vino può essere chiamato Barolo e, a questo punto, una certa quantità di fascette di garanzia DOCG corrispondenti al numero di bottiglie prodotte viene consegnata al produttore. La fascetta dovrà essere applicata su ogni bottiglia e al di sopra del sigillo.

Zone di produzione dei vini di Langa

Villa Montisel - P.Iva 02185370042 - info@suoi.it

Powered by Blulab